Organizzatrice eventi. Lo sono da sempre e lo faccio bene. Perché le cose non arrivano mai per caso. Fino a 15 anni fa organizzavo eventi di un'associazione culturale. Era un lavoro entusiasmante: ero a contatto con artisti, con critici, con quel mondo dell'arte che ho sempre amato, fin da piccola.  Era un lavoro sempre in divenire, mai uguale a se stesso ed estremamente stimolante,  Lì gestivo budget, facevo il possibile, l'impossibile ed anche di più.   Poi sono arrivati i bimbi. Tre non sono pochi. C'era bisogno di tempo per loro. E quindi mi sono fermata tutto il tempo necessario per prendermi cura di loro. Sono stati anni intensi, belli, emozionanti. Ma io, da quando andavo a scuola ho sempre lavorato, sono sempre stata indipendente, ce l'ho sempre fatta da sola. E non riuscivo a pensare di stare ferma. Con una laurea specialistica in Arte, Spettacolo e Produzione Multimediale sono tornata nel mondo del lavoro, un modo cambiato e diverso. Un mondo che aveva bisogno di competenze aggiornate, di nuove conoscenze, di altre caratteristiche. Ed allora ecco che ho ripreso tutto daccapo. E cercavo un tipo di lavoro che mi consentisse di fare la felicità delle persone. E quale giorno è più felice del giorno del proprio matrimonio? Ecco, avevo trovato la mia strada, che non era nuova, era semplicemente diversa. Sì, perché così come dovevo conoscere un artista per capirlo, per descrivere il suo lavoro, per formulare un evento espositivo che lo rispecchiasse così bisogna conoscere gli sposi, le loro passioni, i loro desideri, i loro bisogni, le loro aspettative. Mi sono formata di nuovo: corsi, stage, letture, aggiornamenti, ricerca.. E forse pensando proprio al mondo che lascerò ai miei figli ho immaginato una possibilità nuova per wedding, event & decor: una possibilità "in green style". Soluzioni diverse, soluzioni che tengano conto di opzioni ecochic, soluzioni che consentano un lusso accessibile fatto di idee nuove.